L’irresistibile Onegin

L’irresistibile Onegin

di Marzia Casillidel 10/06/2016

Ho trascorso un giorno intero dentro casa, con le finestre serrate, le tende chiuse, la tv spenta. Ho alzato il riscaldamento al massimo, girato per casa a piedi nudi, con addosso solo una lunga maglia a mezza manica, fumando, bevendo, ascoltando passaggi da Dylan a Vedder.
Ho letto e analizzato l’Onegin di Aleksandr Sergeevič Puškin (Mosca 1799 – S.Pietroburgo 1837) dalla traduzione di Giudici fino a tarda notte.

Continue reading