Maurice Merleau-Ponty: struttura, percezione e corporeità